Angelo De Ceglie

Angelo De Ceglie (1956-1985) è stato tra i protagonisti di una delle epoche più creative della fantascienza italiana, gli anni settanta e ottanta. Ha scritto una trentina di racconti, diversi dei quali pubblicati sulla rivista The Time Machine, all'epoca portabandiera della letteratura fantastica in Italia, arrivando a vincere il premio Italia nel 1982 col racconto Babele. Tra le sue opere migliori Pianeta illusione, E il serpe si morsicò la coda, Oltre Plutone. De Ceglie svolgeva anche attività di editor, sia nella cura della rivista amatoriale da lui pubblicata, Vox Futura, che nella preselezione dei racconti italiani per la rivista Robot. Stava lavorando al suo primo romanzo quando morì in un incidente, a soli ventisette anni.

Generi: Fantascienza

3 titoli

Tutti i libri
Vento perenne (copertina)

Vento perenne

Angelo De Ceglie

In un'Italia futura sconvolta dalla guerra, la toccante storia di una bambina molto speciale, troppo speciale

Classici della Fantascienza Italiana # 50

Racconto lungo | Fantascienza

E il serpe si morsicò la coda (copertina)

E il serpe si morsicò la coda

Angelo De Ceglie

Qual è l'origine degli abitanti del pianeta Cato? E che cos'è il misterioso Gemello, la luna che secondo la casta degli Scrutatori prevede il futuro?

Classici della Fantascienza Italiana # 45

Racconto lungo | Fantascienza

Babele (copertina)

Babele

Angelo De Ceglie

Venivano da tutta la galassia per affrontare la sfida impossibile del Mondo dello Specchio, alla ricerca di se stessi e dei propri limiti.

Classici della Fantascienza Italiana # 14

Racconto lungo | Fantascienza