Titanic - coordinate impatto 41° 46’ N - 50° 14’ O

di Maria Teresa de Carolis

La notte del 14 aprile 1912 il gigante, il titano di ferro, affonda inesorabilmente, lasciando nel gelido Atlantico l’impronta di un mito indistruttibile.

A cura di Diego Bortolozzo

Saggio | pagg. 16 | 03/11/2016 | Saggi

Di cosa parla Scarica ora
Titanic - coordinate impatto 41° 46’ N - 50° 14’ O (copertina)

Il libro

Cent’anni di solitudine negli abissi. La notte del 14 aprile 1912 il gigante, il titano di ferro, affonda inesorabilmente, lasciando nel gelido Atlantico l’impronta di un mito indistruttibile. In questo saggio si narra la storia del Titanic, il mastodontico piroscafo della White Star Line, il più grande dell’epoca insieme al gemello Olympic superato solo in seguito dal fratello maggiore Britannic.

È passato più di un secolo e tanti ricordi hanno congelato le oltre mille vite che per sempre sono rimaste intrappolate nel freddo attimo di un disastro.

Scarica il libro ora dal tuo negozio preferito

Acquista Titanic - coordinate impatto 41° 46’ N - 50° 14’ O, scaricalo sul tuo lettore e inizia a leggere subito! Scegli il negozio da cui acquistare: se usi un Amazon Kindle o l'app Kindle per dispositivi mobili o PC acquista su Amazon.it o su Delos Store. Se usi l'app Google Ebook Reader acquista su Google Play, se usi un altro ebook reader o altre app acquista su Delos Store o Kobo. I libri Delos Digital venduti su Delos Store non sono protetti da DRM.

Delos Store

EPUB, KINDLE - € 0,99

Amazon.it

KINDLE - € 0,99

Kobo

EPUB - € 0,99

Google Play

EPUB - € 1,49

L’autore

Maria Teresa de Carolis nasce a Roma e passa la sua infanzia tra cantate di Bach e passeggiate col papà appassionato di musica classica e chiese. Dopo le superiori si diploma all’Accademia d’Arte drammatica Pietro Sharoff di Roma, dove studia il metodo Stanislawskij. Debutta a Teatro come professionista con Amadeus di Peter Shaffer per la regia di Mario Missiroli. Seguono anni di fatiche teatrali; lavora con Giuseppe Cederna, Remo Girone, Umberto Orsini, Karl Zinny, Vittoria Zinny, Elisabetta de Palo, Dominic de Fazio, Anatoli Vassil’ev, Nina Soufy, Andju Ormeloh. Fa tanto teatro off e studia acrobatica all’MTM con Memo Dini, storico attore-acrobata degli Anfeclown. Studia circo per diversi anni. È cantante in un coro polifonico di canti dal mondo e vocal coach. Docente di laboratori teatrali. Scrive racconti e testi teatrali da sempre. Ha pubblicato una serie di racconti inediti per il Corriere di Arezzo; è presente nella raccolta Strani Bambini a cura di Cinzia Tani. Ha collaborato con Repubblica come free lance nell’inserto Affari e Finanza. Pubblica poesie con Paolina Carli all’interno della rassegna Riviviamo il centro Storico, workshop annuale di poesia contemporanea. Scrive editoriali on line, principalmente su ambiente e diritti animali. Collabora saltuariamente con la rivista mensile AAM Terranuova. Vegan e attivista. Dal 2009 si occupa di deforestazione e specie a rischio. Nel 2010 scrive un articolo in collaborazione con il docente Paolo Sospiro sulla responsabilità sociale delle imprese e viene selezionato alla Conferenza Internazionale Global Compact Network. Nel 2013 partecipa come autrice al documentario in lavorazione Professione Remotti di Silvio Montanaro. Appassionata video maker sta lavorando a un documentario sulla seconda guerra mondiale, che raccolga testimonianze e storie di sopravvissuti. Ha due figli adolescenti.

Altri libri di questo autore   Tutto sull'autore
Foto non disponibile